Progettazione Fondi Agevolati Europei, ASCII ITALIANE-  

ASCII ITALIANE Associazione per Servizi e Consulenze alle Imprese e Industrie Italiane

Progettazione Fondi Agevolati

Diventa quello che hai sempre sognato!

L’Associazione ASCII ITALIANE parte da un punto fermo, « il lavoro si crea, non si aspetta!», è  questa la direzione per dare ai giovani una via certa , concreta e assolutamente immediata  per entrare nel mondo del lavoro. L’imprenditoria giovanile è supportata da tantissime opportunità di finanziamento. Il vero problema è che i giovani hanno una scarsa conoscenza delle possibilità che sono  messe a loro disposizione, spesso opportunità straordinarie che cambierebbero la loro vita. I fondi comunitari disponibili sono innumerevoli, ma anche le regioni fanno la loro parte. La nostra Associazione vuole dare un supporto a quei giovani con idee innovative, con una spiccata capacità imprenditoriale, di iniziare un percorso nel mondo delle imprese Italiane,  nel mondo delle eccellenze artigianali, industriali, commerciali e turistiche italiane,  affiancandoli anche successivamente all’inizio dell’attività, creando un percorso di crescita  professionale e specialistica nella propria area imprenditoriale.


 

 
Girl Power!

Secondo le statistiche elaborate da Unioncamere, nel 2017 in Italia le imprese femminili sono state più di 1 milione e  trecento mila, con un aumento di quasi 30.000 unità rispetto a 3 anni prima. Le regioni che hanno segnato una crescita consistente sono state la Sicilia, il Lazio, la Campania e la Lombardia, con  un aumento nel 2017 di oltre 8.000 imprese rispetto all’anno precedente. Si tratta di una crescita importante che porta le imprese guidate da donne a rappresentare quasi il 22% del totale delle imprese Italiane. La finanza agevolata al servizio delle imprenditrici. Nonostante le donne imprenditrici e libere professioniste siano tante, ce ne sono molte altre che hanno un sogno nel  cassetto e desiderano realizzarlo attraverso la finanza agevolata. I bandi che erogano finanziamenti agevolati o garanzie del credito possono essere, infatti, la soluzione giusta per tutte  quelle donne che hanno bisogno di un piccolo aiuto per partire nel migliore dei modi con la propria attività.. Il contributo al Pil : In base all’analisi sulla distribuzione delle occupate per settore, e ipotizzando che uomini e donne abbiano la stessa  produttività, la ricchezza prodotta dalle lavoratrici in Italia è pari al 41,6% del Pil, per un valore di 614,2 miliardi di  euro. Oltre il 70% del “Pil femminile” deriva dal settore dei servizi, dove si concentra il 63% delle lavoratrici. Seguono manifattura (11,5%) e commercio (11,3%). Se invece osserviamo per ciascun settore l’incidenza del “Pil femminile”  rispetto a quello maschile, il peso maggiore si registra in alberghi e ristoranti (51,4%), seguiti da servizi (49,6%) e  commercio (41,3%).

Vi teniamo aggiornati
iSCRIVENDOSI ALLA NOSTRA NEWS LETTER AVRETE LA POSSIBILITA' DI RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI DEI FONDI DISPONIBILI, LA LORO SCADENZA E I REQUISITI NECESSARI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO

Partecipa alla Mailing List

Inserire il nome e l'e-mail qui di seguito:

Fondi indiretti

Sono rappresentati dai c.d fondi strutturali e di investimento anche detti fondi SIE. I fondi indiretti sono finanziati dalla Commissione Europea ma sono gestiti dalle autorità locali nazionali, come i ministeri (e si parlerà di PON), o regionali (e si parlerà di POR).

Questi fondi hanno l’obiettivo di attuare la “politica regionale” o “politica di coesione” dell’Unione Europea riducendo le disparità economiche, sociali e territoriali tra le varie regioni europee.

I fondi strutturali sono suddivisi in:

In Italia sono operativi il FESR, l’FSE, il FEASR e il FEAMP, mentre possono accedere alle risorse del Fondo di Coesione, solo gli stati membri con Redditi Nazionali Lordi estremamente bassi come, la Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, Grecia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia e Ungheria.

I fondi indiretti vengono gestiti ed erogati dalla autorità regionali o nazionali sotto forma di:

Fondi diretti

Sono gestiti direttamente dalla Direzioni generali della Commissione europea o da Agenzie Nazionali quali, come ad esempio, l’ANPAL, o l’Agenzia nazionale per i giovani.

I fondi diretti sono strutturati in:

  • programmi tematici o comunitari
  • strumenti per l’assistenza esterna

I fondo europei diretti sono erogati sotto forma di:

  1. Sovvenzioni (dette grants), ossia contributi economici destinati a specifici progetti collegati alle politiche dell’UEdi solito a seguito di un “invito a presentare proposte”, o “call for proposal“.
  2. Appalti conclusi dalle istituzioni europee per acquistare servizi, beni o opere, necessari per le loro attività, per esempio studi specifici, corsi di formazione, organizzazione di eventi o conferenze, o la fornitura di nuove attrezzature informatiche. Gli appalti sono aggiudicati mediante bandi di gara (call for tenders).

Alcuni dei programmi comunitari più noti e che, probabilmente avrai già sentito nominare, sono:

Se desideri rimanere aggiornato su tutte le informazioni relative ai fondi diretti, ti consiglio di visitare il sito della Commissione Europea, che ti consente di verificare quali e quante sono le opportunità disponibili per il tuo progetto e le modalità di partecipazione per ciascun programma comunitario.

Contattaci